ANMIL, a Roma il 2°Rapporto sulla Salute e Sicurezza sul Lavoro

A Roma il 2° Rapporto sulla Salute e Sicurezza sul Lavoro

Sarà presentato lunedì 10 settembre nella sede romana del CNEL (Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro) il 2° Rapporto sulla Salute e Sicurezza sul Lavoro. Argomento di discussione il Decreto Legislativo 81/2008, meglio noto come TUSL

Un evento di grande importanza per la prevenzione di malattie ed infortuni sui posti di lavoro: si terrà lunedì 10 settembre a Roma, nella sede di viale Davide Lubin 2 del CNEL (Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro), la presentazione ufficiale del 2° Rapporto sulla Salute e Sicurezza sul Lavoro a cura dell’ANMIL (Associazione Nazionale fra Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro).

Un’iniziativa che si ripete, dopo il successo della prima edizione…

L’iniziativa dell’ente morale, il cui 75esimo anniversario di vita cadrà il prossimo 19 settembre, scaturisce dalla sua sensibilità verso le condizioni, non sempre ottimali, che contraddistinguono i luoghi di lavoro nel nostro Paese. Dopo il successo della prima edizione del Rapporto del maggio 2017, nella quale erano stati analizzati i Decreti Legislativi 81/2008 e 106/2009, tra loro strettamente legati a livello di disciplina su salute e sicurezza in ambito professionale, l’ANMIL ha dunque deciso di riproporre tale importante momento di conoscenza e di confronto invitando autorità istituzionali, rappresentanti sindacali ed esperti del settore.

Un focus sul TUSL, argomento del 2° Rapporto

Il 2° Rapporto dell’ANMIL tratterà del Decreto Legislativo 81/2008, ovvero il TUSL (Testo Unico di Salute e Sicurezza sul Lavoro).  A dieci anni esatti dalla sua emanazione, infatti, i vertici dell’ente hanno ritenuto opportuno effettuare valutazioni su come lo stesso sia stato applicato e rispettato nei vari contesti professionali in base alle statistiche relative a sinistri e malattie.

 I principali partecipanti al 2° Rapporto sulla Salute e la Sicurezza sul Lavoro

Alla presentazione del 2° Rapporto sulla Salute e Sicurezza sul Lavoro parteciperanno il 10 settembre, come già detto in precedenza, eminenti personalità. Tra gli altri i politici Cesare Damiano, Ministro del Lavoro tra il 2006 ed il 2008, Maurizio Sacconi, che ha ricoperto tale incarico tra il 2009 ed il 2011, ed i “padroni di casa” Tiziano Treu, Presidente del CNEL, e Franco Bettoni, Presidente dell’ ANMIL. Interverranno, inoltre, i leader sindacali e industriali: Angelo Colombini, Segretario Confederale CISL (Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori); Franco Martini, Segretario Nazionale CGIL (Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori); Silvana Roseto, Segretaria Confederale UIL (Unione Italiana Lavoratori) e Pierangelo Albini, Direttore dell’Area Lavoro e Welfare della Confindustria.

Alcuni importanti dati emersi dall’INAIL e dall’Ispettorato Nazionale del Lavoro

I dati riguardanti i primi 6 mesi del 2018 (dal 1 gennaio al 30 giugno), resi pubblici dall’INAIL e dall’Ispettorato Nazionale del Lavoro, dimostrano in maniera inequivocabile che l’82% delle infrazioni riscontrate sono avvenute in materia di sicurezza. E’ emerso, inoltre, che circa 77.222 lavoratori sono risultati irregolari, e di questi 20.398 in nero.

Per maggiori informazioni sull’evento del 10 settembre è possibile contattare la Responsabile dell’Ufficio Stampa ANMIL, Dott.ssa Marinella de Maffutiis, ai seguenti numeri: 06.54196-205/334 – 329.0582315

 

La Redazione

//]]>