Bando Voucher Turismo – Anno 2021

Il bando Voucher Turismo 2021 sostiene le strutture turistiche tramite contributi a fondo perduto 

Con il presente bando si intende finanziare, tramite l’utilizzo a fondo perduto, le seguenti azioni:

Misura 1. Mettere in sicurezza le strutture turistiche fornendo assistenza alle imprese utilizzando lo strumento dei contributi/voucher – sui temi della pulizia e sanificazione, dell’offerta dei servizi turistici, della gestione degli aspetti logistici e del personale e degli altri aspetti che riguardano la riduzione dei rischi connessi all’operatività di tutte le tipologie di strutture ricettive;

Misura 2. Formare il personale addetto ai servizi turistici. La formazione del personale addetto ai servizi turistici sulle misure adottate nella struttura è di fondamentale importanza e rientra anche tra le raccomandazioni fornite dall’OMS per il settore turistico. In particolare, viene suggerito di fare dei “briefing” periodici tra il personale e il management, che coprano tutte le misure protettive, il riconoscimento di eventuali sintomi sospetti e altre procedure interne contro il COVID-19.

Scadenza bando: 30/12/2021 ore 20:00.

Richiedi una consulenza gratuita
Spese ammissibili

Con il presente Bando turismo si intendono finanziare, più specificamente, tramite l’utilizzo di contributi a fondo perduto (voucher), le seguenti misure: 

1. Misura 1. Interventi di messa in sicurezza.
Con riferimento a tale azione è previsto il finanziamento degli interventi da eseguire per attuare le misure di messa in sicurezza delle strutture. Verranno finanziati le seguenti sottomisure:

1.1 Gli acquisti di DPI (mascherine, guanti, calzari, tute, gel igienizzanti ed altro) e Kit medici sia per i soggetti titolari che per il personale dipendente;

1.2 Gli acquisti di attrezzature idonee a rilevare e contrastare la diffusione del virus, macchinari e prodotti per la sanificazione degli ambienti; 

1.3 Gli interventi per l’adeguamento della logistica al fine di rispettare le misure di distanziamento sociale che si traducono sia nell’evidenziare agli ospiti la necessità del rispetto delle regole, attraverso l’adozione di una adeguata cartellonistica, in diverse lingue, sia nell’organizzare gli spazi delle strutture affinché le regole di distanziamento possano essere rispettate, (es. posizionamento di tavoli, ombrelloni ecc., organizzazione di aree di sosta camper, contingentamento degli ingressi, definizione delle modalità di accesso alle strutture e ai servizi vari, ecc.); 

1.4 Gli interventi di pulizia e sanificazione degli ambienti.

2. Misura 2. Formazione del personale addetto ai servizi turistici.
Con riferimento a tale azione è previsto il finanziamento degli interventi da eseguire per la formazione del personale addetto ai servizi turistici. I corsi formativi potranno essere svolti sia in presenza che online. Verranno finanziati:

2.1 Interventi per lo svolgimento di un piano formativo strutturato in moduli. I contenuti dovranno garantire che il personale sia sufficientemente informato sul Covid19 in modo che possa svolgere l’attività lavorativa secondo le prescrizioni imposte dalle misure adottate e allo stesso tempo prevenire ogni possibile diffusione di Covid 19 all’interno delle strutture turistiche ricettive. Tutto il personale dovrà essere in grado di informare gli ospiti circa le misure di prevenzione e le regole da rispettare presenti all’interno della struttura turistica. Inoltre il personale dovrà essere formato circa le misure da adottare in caso di segnalazione di un sospetto positivo. I corsi formativi dovranno essere calendarizzati sulla base delle esigenze aziendali. 

2.2 Sessioni formative realizzate anche in modalità e-learning sulle stesse tematiche di cui al punto 2.1.

Tipologia ed entità dell'agevolazione

Le agevolazioni per le spese relative ai progetti ammissibili non potranno superare l’intensità massima del 90% delle spese ammesse.

Il voucher avrà un importo unitario massimo di € 200,00 per il titolare dell’impresa e per ciascuno dei suoi dipendenti, relativamente alla sotto-misura 1.1, e un importo complessivo massimo di € 3.000,00 per le sotto-misure 1.2, 1.3 e 1.4.
Il voucher di cui alla misura 2 avrà un importo unitario massimo di € 450,00 per il titolare dell’impresa e per ciascuno dei suoi dipendenti per la fruizione di un corso di formazione minima di n.20 ore presso enti di formazione accreditati presso la Regione Campania avente con sede legale a Napoli o provincia, ai sensi della vigente normativa.

Le istanze di ammissione al contributo debbono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica attraverso lo sportello on-line “Contributi alle imprese” all’interno del sistema WebTelemaco di Infocamere, a partire dalle ore 08,00 del 26/07/2021 fino alle ore 20,00 del 30/12/2021. 

Documentazione occorrente
  1. Anagrafica completa Ditta/Società con indicazione di mail, numeri telefonici/Fax e cellulari del legale rappresentante e del referente della pratica;
  2. Carta Nazionale dei servizi del legale rappresentante;
  3. Documento di identità del legale rappresentante;
  4. Fatture dal 01/01/2021 relative ai beni oggetto delle agevolazioni;
  5. Essere in possesso della Regolarità contributiva anche essere in regola con il pagamento dei diritti camerali;
  6. Matricola INPS;
  7. Dati completi della Banca, su cui viene effettuato il bonifico del contributo dalla CCIAA ed utilizzato per i pagamenti delle fatture del progetto, con indicazione del nome agenzia, indirizzo, IBAN;
  8. Numero di dipendenti;
  9. Fatturato annuo totale;
  10. Giorni di attività/funzionamento all’anno;
  11. Ore di attività/funzionamento al giorno;
  12. Numero di turni.