Edilizia: come il Covid-19 ha modificato il concetto di sicurezza

Il Coronavirus ha obbligato a rivedere il concetto di sicurezza nell’ambito dell’edilizia. Scopriamo come

Prima del lockdown era prioritaria, nell’ambito della sicurezza sul lavoro nel settore edile, contrastare gli incidenti (anche mortali) legati al rischio di danni fisici.  

L’Edilizia e il Coronavirus

Attualmente, invece, c’è una maggiore attenzione ad aspetti quali la salubrità degli ambienti lavorativi: un obiettivo da raggiungere tramite la sanificazione, la disinfezione, l’igienizzazione e la pulizia di ambienti aperti o chiusi. 

Operazioni da affidare a ditte apposite, quali ad esempio Cofase, che si occupano di gestire tutto l’iter sia della sanificazione degli ambienti lavorativi sia delle procedure dell’Adeguamento al “Protocollo Covid-19”, il documento redatto dalle parti sociali e approvato dal Governo per fornire un quadro complessivo di riferimento al fine di contrastare e contenere il Coronavirus sui luoghi di lavoro. 

Una nuova tipologia di cartellonistica

La cartellonistica, troppo spesso trascurata nella sua parte grafica e poco contestualizzata, è stata rimodulata così da essere maggiormente esaustiva e con un impatto maggiore tale da aiutare il lavoratore a conoscere e comprendere le corrette azioni da compiere per contrastare il virus.  

Alessandro Maria Raffone