Effetto “GDPR”

il gdpr ed i suoi effetti. Come mettersi in regola

Il Gdpr ed i suoi effetti : Manca ormai poco alla data in cui il nuovo Regolamento UE 679/2016 si affermerà definitivamente nella sua obbligatorietà. Il 25 maggio è alle porte ma gran parte degli utilizzatori di dati personali non ha ancora individuato la strada giusta per assicurare la conformità delle proprie attività di trattamento al GDPR.

Confusione e disordine informativo accentuano la disorganizzazione e provocano reazioni sproporzionate da parte di chi, piuttosto che cercare un metodo applicativo idoneo alle disposizioni normative del Regolamento, decide di troncare determinate attività di trattamento, eliminando la difficoltà alla radice.

È quello che è accaduto in una scuola di Borgo San Lorenzo, al Mugello, in provincia di Firenze, in cui la dirigente scolastica ha disposto il divieto di foto e riprese ai minori in ambito scolastico, compresa la foto di classe.

Il motivo della decisione risiede nel tentativo di evitare ogni possibile cessione a terzi delle immagini dei minori. Il carattere radicale del provvedimento, tuttavia, finisce per esasperare le disposizioni del GDPR.

E’ necessario che le attività di trattamento dei dati personali siano controllate, incentrate sull’informazione e impostate sul consenso da parte del proprietario del dato ma il tenore del Regolamento risulta estraneo al divieto di trattamento come possibile adeguamento alle sue disposizioni.

L’iniziativa della dirigente scolastica risponde dunque in modo radicale al principio di responsabilizzazione introdotto dal GDPR, suscitando malcontento tra chi chiede di contemperare le esigenze di tutela alla privacy dei minori con la possibilità di conservare la tradizione alla foto di classe.

D’altronde, l’art.6 del GDPR individua il consenso tra le basi giuridiche che giustificano il trattamento, sarebbe pertanto corretto verificare l’effettiva volontà a prestarlo prima di abolire un’ attività, nel caso di specie da parte dei genitori dei minori.

Il caso rappresenta un chiaro esempio di compliance fai da te, sarebbe opportuno invece rivolgersi a professionisti del settore al fine di evitare gestioni inadatte, fallaci o erronee.

Avvocato Lucia De Martino

//]]>