Esoscheletri per una maggiore sicurezza dei lavoratori

Anche in Italia sarà possibile lavorare in sicurezza utilizzando gli esoscheletri

Diverse note case automobilistiche hanno iniziato le sperimentazioni per l’utilizzo di esoscheletri che facilitino il lavoro dei proprio dipendenti

Negli ultimi anni diverse case automobilistiche hanno approvato dei progetti sperimentali per agevolare i proprio lavoratori attraverso l’utilizzo di esoscheletri.

Che cosa sono gli esoscheletri?

Gli esoscheletri sono degli strumenti tecnologici impiegati per facilitare il lavoro dell’uomo, soprattutto nelle catene di montaggio. Per questo motivo, diverse case automobilistiche tra cui la BMW, l’Audi, la Hyundai, la Ford e la General Motors, stanno dando il via a progetti di sperimentazione che prevedono l’utilizzo di esoscheletri per facilitare il lavoro e la sicurezza dei propri dipendenti.

Le sperimentazioni delle aziende automobilistiche sugli esoscheletri

Le diverse case automobilistiche che hanno dato il via a questo tipo di sperimentazione si sono occupate dell’analisi di diversi tipi di esoscheletri.

Ad esempio, la Ford si sta occupando di un esoscheletro per i propri operai, volto a facilitare le azioni di questi ultimi per evitare loro lesioni motorie causate da movimenti ripetitivi e diminuire nel contempo il livello di affaticamento. La struttura di questo tipo di esoscheletro è la seguente: con una colonna di metallo si alleggerisce la pressione alla schiena, le braccia sono caricate a molla ed il collo è tenuto da un cuscino duro. In questo modo, gli operai sono aiutati nella ripetizione dei movimenti, aiutando loro a sentirsi meno stanchi, evitando al contempo lesioni muscolari.

L’Audi, invece sta verificando la possibilità di un tipo di esoscheletro inossidabile e leggero anch’esso volto ad agevolare il lavoro dei propri dipendenti. Il peso dello strumento è di circa 3 kg, per cui è indossabile quasi come un capo di abbigliamento, molto leggero e facilmente maneggevole. Le sperimentazioni hanno coinvolto diversi gruppi di operai e sembra, dai primi risultati emersi, che l’esoscheletro faciliti del 20/30% la fatica.

A sua volta, la Hyundai sta lavorando su un esoscheletro che permette ai dipendenti con lesioni al midollo spinale, perfino di camminare e di correre.

Infine, la General Motors, in collaborazione con la NASA, sta lavorando al progetto RoboGlove, che invece consente di moltiplicare lo sforzo muscolare della persona che indossa l’esoscheletro.

L’affermazione degli esoscheletri nel mondo del lavoro

Ad ogni modo, proprio per i cospicui vantaggi offerti dall’utilizzo degli esoscheletri, questi ultimi stanno entrando in maniera preponderante anche nel mondo economico.

Rappresentano, infatti, un punto di svolta nel mondo del lavoro, soprattutto quello manuale di competenza degli operai.

Non resta, dunque, che aspettare i risultati di queste prime sperimentazioni per avere un quadro sempre più chiaro della grande risorsa che tra un pò ci troveremo ad avere nel mondo del lavoro.

 

//]]>