Incidenti sul lavoro: a Fondi e Foggia

Incidenti sul luogo di lavoro a Foggia e Fondi

Incidenti sul luogo di lavoro a Foggia e Fondi

Cattive notizie riguardanti incidenti sul lavoro da Foggia e dal Mof di Fondi, vediamo nel dettaglio cosa è successo

 Succedono sempre, ancora, non sembrano terminare gli incidenti sul luogo di lavoro.
Per quanto la percentuale sia, leggermente, scesa rispetto agli ultimi anni, comunque si sente parlare spesso di eventi di cronaca di questo tipo.
Le notizie che ci giungono in queste ore arrivano dalla Puglia, Foggia, e dal basso Lazio: a Fondi, nei pressi del MOF – Centro Agroalimentare di Fondi.
E’ necessario regolamentare le strutture o creare leggi specifiche?
Di chi è davvero la colpa?
Tanti gli interrogativi, tanto il dolore per queste notizie, ma ancor di più c’è l’auspicio di assistere (sempre di meno) a questi incidenti.
Scopriamo adesso, però, nel dettaglio, cosa è successo a Fondi e Foggia.

L’incidente di Foggia

Tragedia sul lavoro a Foggia: morto folgorato autotrasportatore di Carapelle.
E’ di questa mattina la notizia che proviene dalla puglia: un morto sul luogo di lavoro, parliamo di Enrico Trecca.
Il tutto all’interno di un’azienda che si occupa della realizzazione di calcestruzzi e inerti calcarei, lungo la Provinciale 105 (Provincia di Foggia).
Il 55enne, autotrasportatore di Carapelle, è morto sul colpo.

I fatti nello specifico

Stando alle prime ricostruzioni, durante una manovra di carico/scarico materiali, il container del camion sarebbe andato a contatto con alcuni cavi dell’alta tensione, urtandoli con un brusco movimento.
La scossa generata dallo scontro ha totalmente folgorato l’uomo di 55 anni che, in pochissimi istanti, è morto sul colpo.
Si sono recati sul posto, prontamente con gli operatori del 118, i Carabinieri della Compagnia di Foggia e vari tecnici del Servizio Prevenzione e Sicurezza Ambienti di Lavoro (Spesal): effettuate già le prime perizie e gli accertamenti di routine.

L’incidente di Fondi

Ci spostiamo in Provincia di Latina, più precisamente a Fondi; paese in cui vi è un centro agroalimentare noto a livello europeo: il “MOF”.
E’ di ieri mattina la notizia che, proprio presso il MOF, narra l’incidente avvenuto a un commerciante fondano, di 66 anni.
L’uomo è stato investito da un muletto in movimento.
La dinamica dell’incidente ha provocato, dall’altezza del collo della caviglia, una parziale amputazione di un piede.
Pronto l’intervento per “calmare” il 66enne, grazie all’intervento tempestivo dei sanitari della “Formia Soccorso di Stanza” al mercato ortofrutticolo.
Arrivati poi i “colleghi” dell’eliambulanza Pegaso: il commerciante è stato recuperato con un elicottero.
Poi, direttamente, trasportato in codice rosso all’Ospedale Gemelli di Roma; seppur inizialmente sarebbe dovuto essere “consegnato” al San Camillo.
Delicatissimo l’intervento chirurgico a cui è stato sottoposto, per reimpiantare l’arto mutilato.
Il muletto stava effettuando una manovra di retromarcia, stando alle prime perizie e ricostruzioni.