Incidenti sul lavoro: il datore è sempre responsabile

La Cassazione ricorda che è il datore di lavoro ad essere il primo destinatario del generale obbligo di sicurezza

La Cassazione ricorda che è il datore di lavoro ad essere il primo destinatario del generale obbligo di sicurezza

La Cassazione ricorda che è il datore di lavoro ad essere il primo destinatario del generale obbligo di sicurezza

Incidenti sul lavoro, ormai se ne sente parlare troppo spesso da tanti anni a questa parte.
La Corte di Cassazione si è espressa in merito ricordando che i datori di lavoro sono i principali responsabili della messa in sicurezza degli impiegati e delle strutture.
I datori non devono, dunque, semplicemente assumere consulenti che lo coadiuvino in materia di prevenzione antinfortunistica, ma interessarsi in prima persona della spinosa materia.

Le sentenze della Cassazione

La Corte di Cassazione, dunque, ha espresso quanto segue: è il datore di lavoro ad essere il primo destinatario del generale obbligo di sicurezza di cui all’art. 2087 c.c., in quanto garante dell’incolumità fisica dei prestatori di lavoro (Sez, IV, n. 4361/2014); è sempre il datore di lavoro che è tenuto, a norma degli artt. 3 e 4 del D.lgs. 626/1994 alla redazione del documento di valutazione dei rischi, del piano operativo di sicurezza, nonché alla nomina del responsabile del servizio di prevenzione e protezione (RSPP).
Le responsabilità delegate a terze parti non esonerano il datore, inoltre si ricorda che su di egli grava l’obbligo di informare e istruire, in materia di prevenzione, i propri dipendenti.

Gli altri responsabili

Per quanto riguarda le aziende le responsabilità sono riconducibili anche ad altre figure.
Abbiamo il dirigente che rappresenta, tramite il datore di lavoro, il garante delle discipline legali.
Abbiamo poi il preposto, che sovrintende su tutte le attività, controlla che le direttive vengano attuate in maniera corretta; tenendo conto, inoltre, delle scale gerarchiche.

PSB Consulting e la sicurezza sul lavoro

La PSB Consulting si propone come partner qualificato per l’adempimento delle norme in vigore in Italia in termini di sicurezza sul luogo di lavoro.
La normativa riguardante la sicurezza sul lavoro si riflette su un’ampia gamma di aspetti della vita lavorativa dell’azienda, e trova la sua disciplina nel Testo Unico della Sicurezza sul Lavoro (D.Lgs. 81/2008) e nelle successive integrazioni (D.Lgs. 106/2009; L. 98/2013; D.Min. 13/02/2014; D.Lgs. 151/2015).

Cristiano De Stefano