Lucca, una giornata di studi sulla sicurezza sul lavoro

A Lucca un convegno dedicato alla sicurezza sul lavoro

Si terrà domani, sabato 1 settembre, a Lucca presso la Sala dell’Oro della Camera di Commercio un convegno sulla sicurezza sul lavoro, nell’anniversario della morte di due operai caduti in seguito alla rottura di una gru sulla quale stavano operando

Una giornata di studi per non dimenticare le vittime di incidenti sul lavoro ed evitare che simili sciagure possano nuovamente ripetersi. Si svolgerà domani, sabato 1 settembre, a Lucca (inizio ore 9) presso la Sala dell’Oro della locale Camera di Commercio un convegno sul tema della sicurezza ad un anno dalla tragica scomparsa di Antonio Pellegrini ed Eugenio Viviani in seguito alla rottura di un braccio meccanico sul quale stavano operando per l’allestimento di una luminaria.

L’incidente occorso il 1 settembre 2017

Il 1 settembre 2017 due operai, Antonio Pellegrini (originario di Capannori) ed Eugenio Viviani (di Lucca), stavano preparando in via Vittorio Veneto le luminarie per la processione della festa dell’Esaltazione della Santa Croce che si sarebbe dovuta tenere, come ogni anno, la sera del 13 settembre. Purtroppo alle ore 16.30 il braccio meccanico della gru sul quale stavano lavorando è improvvisamente crollato, facendo precipitare il carrello sul quale si trovavano in quel momento i due malcapitati.

I due lavoratori, rispettivamente di 54 e 61 anni, sono quindi caduti nel vuoto per 10 metri: il primo è morto sul colpo, il secondo ha subito profonde ferite che hanno provocato la sua morte dopo poco in ospedale. Entrambi erano dipendenti di una cooperativa toscana che si occupava delle luminarie per i festeggiamenti da anni.

Il programma della giornata di studi

Il convegno di Lucca sulla sicurezza sul lavoro prevede gli interventi introduttivi del sindaco di Lucca, Alessandro Tambellini, e del presidente della Commissione consiliare speciale per la sicurezza nei luoghi di lavoro, Roberto Guidotti. A seguire le relazioni di alcuni esperti sul delicato argomento: Franco Beccarelli, afferente all’ASL Toscana Nord  Ovest, il quale parlerà del trend statistico degli infortuni nel territorio di Lucca; Giacomo Barsocchi, appartenente alla sezione INAIL della città toscana ospitante il convegno, che si soffermerà sull’importanza dei controlli periodici sulle attrezzature di sollevamento nei cantieri; Sebastiano Mongioì, operante sempre per conto di INAIL ma a Viareggio, il quale illustrerà ai presenti alcune riflessioni sul funzionamento delle istituzioni preposte in Italia a garantire la sicurezza in tutte le realtà lavorative. Marcello Petrozziello, presidente dell’agenzia di comunicazione Clip Comunicare srl, modererà i vari interventi nel corso della mattinata che si concluderà alle 12,30 con l’inaugurazione di una targa commemorativa delle due vittime presso Palazzo Pretorio, a poca distanza dal luogo in cui si è consumata la loro tragedia.

La Redazione

//]]>