28 aprile: Celebrazione della Giornata Nazionale sulla Salute e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro

sicurezza suoi luoghi di lavoro

Dal 2003 l’Organizzazione Internazione del Lavoro ha stabilito di celebrare, nella data del 28 Aprile, la ricorrenza della Giornata Nazionale della Salute e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro concepita per incoraggiare nei governi nazionali, nei datori di lavoro e nei lavoratori una serie presa di posizione che garantisca un luogo di lavoro sicuro per tutte e tutti, dando il massimo risalto al concetto di prevenzione.

E’ una giornata questa molto importante, non solo per i lavoratori ma anche per il Governo, almeno per quanto riguarda il caso italiano.

Com’è specificato nel Testo Unico sulla Salute e sulla Sicurezza sul Lavoro, numero ottantuno del 9 aprile 2008, all’articolo quarantasette: […] In tutte le aziende, o unità produttive, è eletto o designato il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza [….].

L’elezione dei Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza aziendali, territoriali o di comparto, salvo diverse determinazioni in sede di contrattazione collettiva, avviene, di norma, in corrispondenza della giornata nazionale per la salute e sicurezza sul lavoro, con decreto del Ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali […].

Durante il 28 aprile si rende anche pubblico omaggio alle vittime di infortuni e malattie professionali, e si incentiva l’importanza della cooperazione tra tutte le forze in campo in vista di una maggiore informazione e attenzione sull’uso delle sostanze chimiche sui luoghi di lavoro.

La sicurezza sul lavoro è un argomento che non bisogna mai dimenticare o sottovalutare, infatti, nonostante vi sia stata in quest’ultimo periodo una netta ripresa economica le diverse problematiche sul lavoro de lavoro continuano a esserci.

Come ricordato in un precedente articolo (https://www.psbconsulting.it/primi-dati-sugli-incidenti-mortali-e-le-malattie-riscontrate-sul-luogo-di-lavoro/) in base ai dati rilasciati dall’Inail nel suo sito, riguardanti le denunce di incidenti con esito mortale e le malattie prese sul luogo di lavoro (riscontrate a gennaio e febbraio del 2018), è emerso che vi sono stati due morti in meno rispetto a quelli riscontrati nello stesso periodo di tempo del 2017, ma sono aumentate le denunce sulle malattie professionali.

Di Alessandro Maria Raffone

//]]>