Smart Toys: come utilizzarli senza rischi

Il Garante della Privacy si è espresso in merito all’utilizzo degli Smart Toys affinché i genitori siano consapevoli nella loro gestione

Il Garante della Privacy si è espresso in merito all’utilizzo degli Smart Toys affinché i genitori siano consapevoli nella loro gestione

Sebbene gli Smart Toys possano sembrare solo dei semplici giocattoli intelligenti, che però creano interazioni con il mondo e con le persone che li circondano, raccolgono ogni volta che sono accesi tantissimi dati sensibili. E che cosa potrebbe succedere se questi ultimi andassero nelle mani sbagliate?

Gli Smart Toys sono collegati alla rete

Gli Smart Toys risultano essere così intelligenti proprio perché sono collegati alla rete e attraverso i loro sensori ed i loro microfoni registrano tutto ciò che accade nel mondo in cui sono immersi; ed è proprio per questo che risultano essere così divertenti.

Il Garante della Privacy si esprime a proposito degli Smart Toys

Proprio perché l’utilizzo di questi giocattoli potrebbe avere delle serie conseguenze, il Garante della Privacy si è espresso sull’utilizzo degli Smart Toys affinché i genitori imparino come gestirli, in modo da lasciare che i propri figli possano utilizzarli senza esporsi ad eventuali rischi.

Innanzitutto, come prima cosa è fondamentale informarsi in maniera opportuna ed adeguata sugli oggetti che si utilizzano, in particolare rispetto al trattamento dei dati personali. Indicazioni su tale materia dovrebbero essere riportate su tutte le confezioni di giocattoli. In questo modo il genitore potrà capire quali dati verranno raccolti e per quale fine dovrebbero essere utilizzati.

Come comportarsi dunque con gli Smart Toys?

Ecco una serie di consigli per poter utilizzare in maniera consapevole e responsabile gli Smart Toys:

a) Proteggere i dati personali: per evitare che chiunque possa accedere agli Smart Toys e con questi spiare nelle nostre case, è opportuno inserire delle password di livello complesso oltre che, dove possibile, installare antivirus opportuni.

b) Blocco social: nel caso in cui gli Smart Toys avessero a disposizione la modalità di condivisione sui social, soprattutto per i più piccoli, sarebbe opportuno bloccare tale funzione attraverso l’apposito comando presente nel menù Impostazioni.

c) Nel caso in cui lo Smart Toy abbia la funzione di imparare ciò che viene detto nell’ambiente, sarebbe opportuno fare attenzione a ciò che si dice in sua presenza. In generale, il consiglio è quello di togliere la rilevazione della posizione; utilizzare un linguaggio opportuno per evitare che il giocattolo incameri termini inadeguati che potrebbe poi ripetere al bambino; tenere sempre presente che gli strumenti intelligenti dialogano tra loro.

d) Spegnere lo Smart Toy quando non lo si utilizza: in realtà dovrebbe essere una buona pratica di senso comune, per evitare che il giocattolo continui a registrare tutto ciò che accade in casa anche quando non lo si utilizza.

e) Attenzione al riutilizzo: se per caso il bambino fosse diventato troppo grande oppure non volesse più giocare con lo Smart Toy decidendo di venderlo o regalarlo, è bene ricordare sempre di resettare tutte le informazioni personali e i dati inseriti all’interno del prodotto, altrimenti si rischia di mettere i propri dati sensibili nelle mani di terzi.

La Redazione

 

 

//]]>