Un Comitato ad hoc per la salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro

Il Ministro della Salute presiederà un comitato per la sicurezza nei luoghi di lavoro

Nuove misure prese da Giulia Grillo per la sicurezza e la salute sui luoghi di lavoro. Il neo ministro coordinerà un Comitato ad hoc di coordinamento nazionale

Si è insediato martedì 3 luglio, a Roma,  il “Comitato per l’indirizzo e la valutazione delle politiche attive e per il coordinamento nazionale delle attività di vigilanza in materia di salute e sicurezza sul lavoro”. Questo importante organo consultivo, diretto dal nuovo Ministro della Salute, l’ex capogruppo del Movimento 5 Stelle alla Camera Giulia Grillo, è costituito da esponenti di diversi dicasteri: Trasporti e Infrastrutture, Interni e ovviamente Salute. Per rendere il Comitato ancora più efficiente e più rappresentativo della realtà italiana è stato deciso di inserire in questo nuovo organo rappresentanti delle Regioni e delle Province Autonome.

Obiettivi del Comitato di coordinamento nazionale

La creazione della Comitato di coordinamento nazionale prevede al tempo stesso l’istituzione di una Cabina di Regia che dovrà perseguire determinati obiettivi: in primis, la definizione della politica generale del Governo in ambiti molto delicati quali la sicurezza e la salute sul lavoro, configurando eventualmente programmi di intervento ad hoc. Inoltre, i membri dello stesso organo saranno tenuti a stabilire annualmente le strategie riguardanti l’attività di vigilanza a livello nazionale, attenendosi alle direttive dell’Unione Europea e ricevendo un supporto dai comitati regionali di coordinamento. La Cabina di Regia, infine, dovrà favorire l’interazione tra le varie istituzioni del Paese: in questo modo, si potranno determinare, da un lato, l’attuazione omogenea della normativa in vigore; dall’altro, comuni decisioni al fine di prevenire rischi ed infortuni sui luoghi di lavoro.

Le dichiarazioni di Giulia Grillo

In una recente dichiarazione Giulia Grillo ha rassicurato l’opinione pubblica sulla sua volontà di mettere al centro del suo ministero i temi della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro. Soprattutto Grillo ha tenuto a ricordare i gravissimi recenti episodi occorsi in ambito sanitario, come le aggressioni subite dal personale medico e non medico. Infine, riportiamo un significativo stralcio della dichiarazione del ministro: “Vogliamo tenere alta la guardia e puntare i riflettori su tutte le forme vecchie e nuove di mancanza di sicurezza e di tutela della salute su ogni posto di lavoro”.

La Redazione

//]]>